Luoghi

A Coney Island

Coney Island. Punto.


Coney Island è la spiaggia più popolare di New York.

Coney Island è la spiaggia del popolo, qui a New York.

A Coney Island non ci trovi quelli che vivono nel Village. Ché loro, al massimo, vanno a Rockaway Beach col traghetto bello e sussidiato.

A Coney Island si va in metropolitana, ma non è impossibile trovare parcheggio.

A Coney Island c’è sempre casino, anche quando non c’è la musica a tutto volume.

A Coney Island la spiaggia è scura, e cosi diventa scura pure l’acqua del mare.

A Coney Island ci puoi andare anche in inverno, ma l’acqua è gelida anche in estate.

A Coney Island è spesso scura anche la pelle dei bagnanti, mentre nella vicina Brighton Beach è molto più chiara, perché in Russia non c’è mai stato tutto ‘sto sole.

A Coney Island le vecchie giostre ancora sferragliano a fianco di quelle nuove di zecca.

A Coney Island speri sempre di non trovare qualche zecca.

A Coney Island il cibo è scadente, ma molto buono.

A Coney Island, quando scende la sera, diventano surreali pure le luci di quei condomini che ai russi di Brighton Beach ricorderanno il socialismo reale.

A Coney Island, quando scende la sera, le luci più fantasmagoriche al Luna Park sono quelle di una giostra che non funziona più da oltre cinquant’anni.

A Coney Island, quando scende la sera, in spiaggia non vedi quasi una mazza, soprattutto se vai a fare il picnic coi tuoi amici lontano dalle luci del Luna Park.

A Coney Island, quando si fa buio, i bambini piccoli si perdono in spiaggia, e vengono sotto il tuo naso. E tu inizi a chiedere dove siano i loro genitori, e i bambini ti guardano confusi, senza rispondere, ché forse nemmeno ti vedono.

Ma è Coney Island. C’è sempre il lieto fine, a Coney Island, anche se nei film di Hollywood preferiscono Venice Beach.

Coney Island non è bella.

È solo Coney Island. Tutto, e pure il suo contrario, a Coney Island.

È impossibile non amare Coney Island.

È ambigua per definizione, Coney Island. Conoscete altre isole che invece sono penisole?

Un giorno scriverò una lettera d’amore a Coney Island.

Se avessi voluto, avrei scritto “per”.

La solita scelta musicale che non ha nulla da spartire con quello che state leggendo. Perché le Coney Island sono ovunque, da Maratea a San Bartolomeo al Mare, passando per Marina di Grosseto e pure l’Idroscalo di Milano.
close

Non inviamo spam! Nemmeno quella in gelatina, la carne in scatola più famosa alle Hawaii. Leggi l’Informativa sulla privacy della “Guida Inutile New York” per avere maggiori informazioni.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.