Capodanno Cinese 2016, Anno della Scimmia

Anche per i 600.000 cinesi di New York è tempo di Capodanno. Si inizia con i botti nella Chinatown di Manhattan e si va avanti per quindici giorni, soprattutto con cene in famiglia. Per i non cinesi rimangono comunque le parate, da Brooklyn al Queens.

 

Lunedì 8 febbraio 2016, Capodanno Lunare 4174, Anno della Scimmia. Sarà ricordato per sempre come una giornata storica, almeno qui a New York. Non tanto e non solo perché è l’inizio di quello che noi chiamiamo il Capodanno Cinese. Ma perché, per la prima volta in assoluto, le scuole pubbliche sono chiuse in osservanza della festività. Una conquista importante per i 600.000 cinesi che vivono in città e per le altre comunità asiatiche che festeggiano il Capodanno lunare, come vietnamiti, coreani e tibetani. Così come per il milione e centomila studenti delle scuole pubbliche, ché un fine settimana lungo non fa mai male (anche se sempre per 180 giorni all’anno devono andare in classe).

Il Capodanno Cinese è una festa tipicamente da trascorrere in famiglia e tutto inizia con la cena la sera della vigilia. Il primo giorno del nuovo anno, invece, viene accolto con l’esplosione di botti e petardi. Niente fuochi pirotecnici, però, perché il tutto avviene in pieno giorno, al mattino.

Chinatown, New York, Capodanno Cinese 2016, Sara D. Roosevelt Park
Chinatown, Sara D. Roosevelt Park

A New York solo un sesto della comunità cinese vive a Manhattan. Il grosso vive negli altri borough. Ci sono grandi e importanti “chinatown” in diversi quartieri, come a Sunset Park a Brooklyn o a Flushing nel Queens. E ognuna di loro, nel prossimo fine settimana, festeggerà con parate l’arrivo del nuovo anno. Ma la cerimonia d’apertura dei festeggiamenti, come da tradizione, avviene nel cuore della comunità cinese a Manhattan, nel quartiere che si chiama proprio Chinatown.

Al Sara Delano Roosevelt Park, lungo quello che quotidianamente è un campo da basket, vengono piazzate le funi che sorreggono i fuochi d’artificio. Lungo il perimetro del parco, nella parte più adiacente all’area dell’accensione e con miglior visibilità, si raccolgono gli spettatori, soprattutto abitanti della zona e semplici turisti. Probabile che questo 8 febbraio verrà ricordato anche per il suo clima inclemente. Neve fin dalle prime ore del mattino, di quella pesante, che anche se non rimane a terra bagna lo stesso. Questo non ha scoraggiato minimamente chi vuole essere presente all’inizio della festa. Affluenza oltre le aspettative a quel che dicono i rappresentanti locali dal palco.

Chinatown, New York, Capodanno Cinese
L’accensione dei fuochi

Un’ora e mezza di ritardo sull’orario previsto. Qui la precisione al secondo non interessa a nessuno. Tanto meno alle decine di ragazzini che si arrampicano su una delle torri di funi tipiche di molti giardini pubblici. Anche tra gli adulti non ci sono segni di disappunto. E la neve, sempre quella di prima, bagnata, non fa sconti.

Dal palco arriva il segnale che stiamo per iniziare. Non so se lo stessero aspettando, ma da poco ha smesso pure di nevicare. Conto alla rovescia.

Dopo un paio di minuti, forse tre, tutto è finito. Ma non tutto è perduto. Chi arriverà a New York il prossimo fine settimana, quello di San Valentino, avrà ancora le migliori occasioni per festeggiare il Capodanno Cinese e vedere sfilare i danzatori nelle grandi maschere da leone.

Chinatown, Little Italy, New York
C’era una volta Little Italy

Ecco il calendario delle sfilate.

SABATO 13 FEBBRAIO 2016, QUEENS, Quartiere di FLUSHING
Appuntamento alle ore 11.00, all’incrocio tra la 39th Avenue e Union Street.

DOMENICA 14 FEBBRAIO 2016, BROOKLYN, Quartiere di SUNSET PARK
Appuntamento alle ore 11.00, all’incrocio tra la 8th Avenue e 50th Street.

DOMENICA 14 FEBBRAIO 2016, MANHATTAN, Quartiere di CHINATOWN
Appuntamento alle ore 13.00. La sfilata parte all’incrocio tra Hester Street e Mott Street, in quella che una volta era… Little Italy (e che adesso ha conservato solo il nome). Punto d’arrivo davanti al Sara Delano Roosevelt Park, sul lato di Forsyth Street, tra Hester Street e Grand Street. Il parco è la zona più affollata. Per chi volesse scattare qualche foto meno ordinaria, un consiglio: prendere la passerella sud del Manhattan Bridge e fermarsi all’altezza di East Broadway, dove passerà la parata.

Buon Anno Lunare!

Lascia un commento